Follow:
In cucina

Pan d’autunno

Carboidrati, ma quanto vi amo? Dopo anni di lotta contro la bilancia, diete più o meno sensate e paturnie smisurate ho detto ciao all’ansia da calorie-consumate e si al carboidrato. Nella fattispecie il mio tallone d’Achille è sempre stato il pane, in qualsiasi forma e dimensione, integrale, alla zucca, con semi, grano duro, fatto con forno a legna e via dicendo.

Fare il pane in casa è semplice, ma servono materie prime di ottima qualità. La farina è fondamentale, e dopo aver provato svariate marche posso dirvi con tutta sincerità che nessuna batte quella che compro dal mio panettiere. E’ la farina che usa per la produzione, arriva dal mulino in sacchi alti come me e da un risultato eccezionale.  L’impasto va lavorato molto (10 minuti in planetaria e 20 a mano) bisogna avere pazienza e lasciar lievitare l’impasto per il tempo necessario, ma alla fine avrete la casa che profuma di pane e la possibilità di mangiarlo ancora tiepido (la fine del mondo!)

Il mio preferito è quello con uvetta, ma quando lo faccio in casa aggiungo cannella, fichi secchi, noci e dopo un paio di giorni, quando comincia a indurire leggermente lo faccio tostare per qualche minuto, un velo di miele e tuffato direttamente in una tazza di tè.

PAnDautunno2

Pan d’autunno

Ingredienti

  • farina tipo 1 300 g
  • acqua 150 g
  • lievito secco 5 g
  • miele 30 g
  • uvetta sultanina 50g
  • fichi secchi 100 g
  • noci sgusciate 50 g
  • cannella un cucchiaino
  • vaniglia
  • sale 5 g

PanDautunno1

Procedimento

  • Sciogliete il lievito nell’acqua tiepida con un cucchiaio di miele.
  • Nella ciotola della planetaria versate la farina, unite l’acqua e lievito e azionate, usando il gancio a uncino.
  • Lavorate per almeno 10 minuti, fino a che l’impasto sarà incordato (sollevandolo non si spezzerà ma si allungherà verso il basso).
  • Fate lievita nel forno caldo ma spento (io lo imposto a 50 gradi e una volta raggiunta la temperatura spengo) per un paio d’ore.
  • Una volta raddoppiato il suo volume aggiungete il miele, mezzo cucchiaino di cannella, i semi di una bacca di vaniglia, 5 g di sale e impastate.
  • Infarinate l’uvetta (precedentemente ammollata in acqua tiepida per 10 minuti) e tagliate in 3 i fichi secchi. Spezzettate grossolanamente le noci e unite tutto all’impasto.
  • Amalgamate bene, impastando per altri 5 minuti.
  • a questo punto schiacciate leggermente l’impasto sulla spianatoia infarinata formando un rettangolo, arrotolatelo su se stesso nel lato più lungo e mettete il pane su una teglia coperta da carta forno.
  • Fate lievitare per 30 minuti nel forno tiepido e poi procedete con la cottura.
  • Preriscaldate il forno a 200 gradi e appena sarà caldo infornate, abbassate a 190 e cuocete per  50 minuti.
  • Se la superficie diventa troppo scuro coprite con carta stagno,la e proseguite con la cottura.
  • Una volta pronto fatelo raffreddare su una gratella, oppure all’interno del forno (spento e con lo sportello aperto) appoggiandolo al alla parete laterale.

PAnDautunno3

Nota.

Se volete usare la pasta madre sostituite il lievito con 150 g di pasta rinfrescata (possibilmente con la farina 1) e preparate l’impasto la sera. Fatelo lievitare in frigorifero per tutta la notte, poi lasciatelo a temperatura ambiente per un paio d’ore e procedete come descritto nella ricetta.

PAnDautunno5

Share on
Previous Post Next Post

You may also like

1 Comment

  • Reply Pan d’autunno con noci, albicocche e uvetta | Erbacipollina

    […] ricetta originale è qui sul blog di Bake Therapy ed è eccezionale constatare quanto bene faccia all’anima […]

    28 novembre 2015 at 14:51
  • Rispondi

    %d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: